Massimo Alvares da Avola – Sicilia, ci racconta la verità!

In riferimento alle 3 recensioni “ Vacanze da dimenticare “ e alla recensione “ Al Damanse come una casa di riposo “ “ Esperienza negativa “ pregherei Tripadbvisor, per correttezza verso la struttura,   di prendere in considerazione anche questa mia dal momento che sono stato l’organizzatore di questa vacanza.

Quando si va in vacanza, si va per rilassarsi, la mia, anzi la nostra, quella della mia famiglia e di altri 2 miei amici in parte è stata orribile perché nella nostra compagnia facevano parte altre 6 persone( tralasciando i bambini) altrettanto tali.  Io sono Massimo Alvarez di Avola , colui che ha organizzato questa vacanza, eravamo 5 famiglie ( a tre di queste: Fam. G. A., Fam. I. M., Fam. S. V. è indirizzata questa mia lettera ) partite già dalla Sicilia con un po’ di maretta per una discussione avuta precedentemente, ma la vacanza era ormai organizzata. Ci tengo a precisare che, il proprietario dell’hotel Damanse è un mio fraterno amico ed al momento della prenotazione, in virtù della mia correttezza, ho precisato: Enzo, non darmi una bella camera solo perché siamo amici, non vorrei che gli altri prendessero questo a male e così è stato, ho avuto una camera normalissima. Arrivato il giorno della partenza, durante il viaggio il Sig. Enzo, giusto per non farci mancare niente e visto che le pietanze vengono preparate  giornalmente e in base alle ordinazioni,  mi contatta telefonicamente per comunicarci  cosa c’era sul menù, in modo che, al momento dell’arrivo in albergo avevamo la possibilità di trovare tutto. Bene, giunti in albergo, assegnate le camere, assegnato un tavolo unico visto che eravamo tutti amici (se così si può dire) ha inizio la nostra vacanza. Non ricordo con esattezza la sera, ma durante una cena io, mia moglie e altri 2 componenti del gruppo arriviamo per primi a cena e decidiamo di iniziare a cenare, gli altri arrivano in un secondo momento, fatto sta che arrivate le loro pietanze, un primo mancava, penso che una cosa del genere possa capitare da tutte le parti, in tutti i ristoranti e in tutti gli alberghi. Il primo è stato richiesto dal padre della bambina alla quale mancava, ma la pasta era in cottura, altre stanze vedevo che erano arrivate, quindi c’è stato un pò di ritardo. Fatto sta che il gran Signore del mio amico chiama il cameriere e in modo brusco e arrogante gli inveisce contro, molto educativo da parte sua, al che mi arrabbio molto perché questi non sono modi di trattare una persona. Arriviamo al secondo episodio, “la serata calabrese”… il buffet è stato preparato a bordo piscina, dove poi si potevano consumare i dolci e divertirsi in allegria tra musica e bella gente. Facciamo la fila al buffet, mia moglie va al tavolo prima di me, quando io prendo tutto quello che desideravo, come tutti gli altri ospiti del resto, raggiungo mia moglie al tavolo, dove al mio posto e vicino mia moglie trovo una di queste persone (figura maschile). Chiedo a questa persona di spostarsi visto che li mi sedevo io e mi risponde: ORA CI SONO IO, TROVATI UN ALTRO POSTO. Ecco a voi un’altra persona molto maleducata, a quel punto io e mia moglie e un’altra coppia ci alziamo e ci dirigiamo verso un altro tavolo, chiedendo cortesemente di prepararci un altro tavolo perché noi insieme a quel gruppo di maleducati non volevamo più starci. Dopo il loro allontanamento la serata è proseguita nel migliore dei modi, visto che da cafoni sono andati a passare la serata in un altro villaggio, ma forse è stato meglio così, siamo stati molto meglio senza di loro. Terzo episodio: PARTENZA!!! La data di partenza era prevista per il 30/08, loro hanno anticipato di un gg, da premettere che il Sig. Enzo ci ha fatto un piccolo ritocco sul prezzo vista l’amicizia. Giunta a termine la loro vacanza, quindi dopo pranzo, si recano alla reception per saldare il conto, anche in questo caso molto educati. Ad affollare il bancone come avvoltoi c’erano dal più grande al più piccolo. Tante che un bambino sembrava dovesse fare in conti con la ragazza visto che le stava attaccato. Nonostante, ci avessero già trattati sul prezzo, una delle mogli chiede: ce l’ha defalcato il prezzo della cena che non facciamo e della colazione di domani mattina? Ma non ti vergogni? Dopo il trattamento riservato vai a chiedere che ti vengano restituiti i soldi?!? Voi siete voluti andare via, quindi a mio avviso la ragazza ha sbagliato ad acconsentire a questo. Questo, lo so che è stato un pò lungo, ma è stato il riassunto della nostra vacanza… Ora dico io, voi ce l’avete con me, con noi, cosa centra  l’albergo? Ma se avete sempre mangiato tutto, i cornetti sempre freschi, il pane altrettanto, le camere pulitissime, la piscina sempre in ordine e pulita. Quale volevate, quella olimpionica?   Non siate bugiardi, non prendetevela con l’albergo se ce l’avete con me.  Alvares Massimo da Avola – Sicilia.