Il primo pensiero che ho avuto mettendo piede al Damanse è stato: ” come farò ad andarmene?”
Salta subito agli occhi la pulizia delle stanze e di tutta la struttura (piscina e giardino) .
La mia camera (con vista piscina), era spaziosa e silenziosa.
Altre stanze danno la vista sullo Stromboli, al tramonto lo scenario è incantevole!
L’hotel è ben strutturato e composto da due edifici, max 2 piani.
Fin da subito ho avuto l’idea di entrare in un mini appartamento e non nella classica stanza d’albergo.
Il giardino cattura l’attenzione anche dei passanti, una quantità e una varietà di piante da lasciare senza parole.
Gli animali sono ben accetti.
Vincenzo, il direttore, vi mostrerà volentieri Ugo e Alfio, i pappagalli e Tequila, cagnolina deliziosa.
La cucina è indiscutibile, assolutamente da provare il piatto: “la pasta di zi’ mino” (se nn ricordo male il nome, cmq piatto dedicato a nonno Domenico, chiedetelo!!!).
Per chi prima di me scriveva di aver mangiato poche verdure, penso che devono aver cambiato il menù.
Punto forte del Damanse è la calma e la pace dei sensi.
Ideale per chi vuole staccare la spina e godere di un mare cristallino.
La posizione è strategica, con pochi minuti in macchina, si possono raggiungere le migliori spiagge.
Da visitare assolutamente Grotticelle e Michelino (la spiaggia di Parghelia) vale assolutamente la pena affrontare la lunga scalinata!
Non fatevi mancare Capo Vaticano: sia la spiaggia praia i focu (raggiungibile con il gommone) che il faro del belvedere. Qui mi sono scese le lacrime!
Durante il soggiorno pensavo a questa recensione cercando almeno un lato negativo per l’hotel, scusate, io non l’ho trovato.

Claudia Proietti – Ha soggiornato in Luglio 2011, viaggiato in coppia

Claudia Proietti, Client